La crociera perfetta per tutti gli stati sentimentali

La crociera perfetta per tutti gli stati sentimentali

L’estate è appena finita e come sempre lascia ricordi, nuovi o vecchi amori. Per altri l’amore è finito, ma chiunque sarebbe pronto a ripartire. Per questo noi abbiamo deciso di tentarvi tutti con le nostre crociere, adatte ad ogni stato sentimentale 😉

Partiamo con i meno fortunati in amore che rinunciano ad una bella avventura in crociera a causa del perfido supplemento singola, che trasforma un’offerta in un miraggio. Però abbiamo trovato la soluzione ai vostri problemi, una lista di crociere con supplemento singola a zero per chi viaggia da solo. Non preoccupatevi di annoiarvi, con questa offerta l’amore lo troverete a bordo 🚢

Adesso passiamo a chi invece l’amore lo ha già trovato e vuole coronarlo con il matrimonio. Per voi promessi sposi, oltre ad augurarvi tanta felicità, abbiamo creato l’offerta perfetta (clicca qui). Una Luna di miele da trascorrere in un luogo a vostra scelta tra: Mediterraneo, Caraibi, Cuba, Antille o Emirati Arabi. Per festeggiare il traguardo, oltre ad offrire il 50% di sconto sulla seconda persona, avrete un ulteriore sconto fino a 250€ ed infine un regalo di nozze (a sorpresa) offerto da Crociere Regalo 😲

Per concludere, abbiamo pensato anche alle coppie consolidate, quelle che si conoscono da sempre. Per questo inverno l’impegno matrimoniale più rilassante sarà quello di partire in crociera e con noi potrete farlo con una promozione irripetibile: sconto del 50% per il secondo passeggero ed un risparmio di  150€ a persona, applicato al momento della prenotazione. Clicca qui per maggiori dettagli.

Cosa aspetti? Scegli la tua promo e partiamo! 🤗

MSC Seaview – una crociera vista mare

MSC Seaview – una crociera vista mare

E’ iniziato il conto alla rovescia per il battesimo della nuova ammiraglia di MSC Crociere, che si terrà il 2 Giugno 2018 a Civitavecchia. Si attende una cerimonia in grande stile, come fatto precedentemente per la sorella gemella MSC Seaside a Miami, con figure istituzionali e personaggi  dello spettacolo di livello internazionale.  Al momento però si sa ben poco a riguardo.

Dalle parole del Country Manager di MSC, Leonardo Massa, le aspettative sono molto elevate: “MSC  Seaview è una nave ultramoderna che offrirà a bordo una pluralità di servizi mai visti prima, incentrati sull’offerta culinaria, sull’intrattenimento affidato a professionisti di respiro internazionale, sul design e sulla tecnologia”.

La nave sarà dotata di una promenade esterna che ruota intorno alla stessa a 360° gradi  per regalare agli appassionati di crociere quella emozione in più, grazie al contatto ravvicinato con il mare.

Proseguiamo con altre piccole anticipazioni per allietarci l’attesa:

  • 323 metri di lunghezza e 18 ponti;
  • 11 ristoranti, tra cui: un Pan – asiatico, l’Ocean cay dove sarà possibile degustare raffinati menù a base di pesce, mentre per gli appassionati di carne il Butcher’s Cut – elegante Steak House. Non dimentichiamoci della cucina francese con il Bistrot La Bohème, dove assaporare la famosa joie de vivre e tanto altro ancora;
  • 19 bar & lounge;
  • Panorama pool che regala viste mozzafiato sul mare per un relax continuo;
  • La South beach pool con spazi più ampi per prendere il sole, collegata al ponte superiore da due ascensori panoramici;
  • MSC Aurea Spa migliorata sia nell’estetica che nei trattamenti offerti, tra cui quelli balinesi studiati appositamente per rivitalizzare il corpo e la mente;
  • Per quanto riguarda il divertimento a bordo, sottolineiamo alcune novità tra cui:
    2 piste da bowling regolamentari, un parco acquatico a più livelli con 5 acquascivoli high – tech e per i più coraggiosi 2 zip line da 105 metri.

Si tratta di una nave di ultimissima generazione che presta attenzione anche all’ambiente. Infatti è dotata di illuminazione a LED  per ridurre il consumo energetico,
e del sistema Advanced Water Treatment per rimuovere le sostanze inquinanti.
Lo scafo, le eliche ed i timoni sono stati realizzati, anche essi, in ottica eco-friendly.

Offerta crociera inaugurale MSC Seaview da Genova, Napoli e Messina

MSC-SEAVIEW-1080x540

Albania, la Perla dei Balcani

Albania, la Perla dei Balcani

L’Albania è uno stato della penisola balcanica che confina con il Montenegro,  Kosovo, Macedonia e Grecia.  Ha una popolazione di circa 3 milioni di abitanti, definiti “ shqiptarë ”. La capitale della Repubblica d’Albania è Tirana, centro finanziario del paese e meta turistica rilevante, grazie al suo posizionamento strategico. Dista circa 35km da Durazzo ed è circondata da montagne e laghi, il Lago di Scutari ed il Lago di Ocrida . La lingua ufficiale è l’albanese, che risulta essere tra le lingue più antiche d’Europa. Tuttavia esistono due dialetti: Albanese Tosco e Albanese Ghego. Son comunque conosciute e parlate, soprattutto dai giovani, anche la lingua italiana, inglese e greca.                           Nelle giornate limpide è possibile ammirare le cime del monte Korab, in quanto la distanza che separa l’Italia dall’Albania è di soli 80 km.

Nel 2016 l’Albania è stata inserita dalla Rough Guides tra le dieci destinazioni top dell’anno. Effettivamente si tratta di un paese ricco dal punto di vista culturale, archeologico e paesaggistico. Da evidenziare i resti di archeologia pelasgica, romana, greca, illirica e turca; una nota di merito per il sito archeologico di Butrinto, patrimonio mondiale dell’Unesco. Oltre  alla natura incontaminata e le antiche rovine, da sottolineare una gastronomia ricca di sapori. Dunque il potenziale di questa meta turistica sembrerebbe essere sempre più in crescita. In effetti come spiega il ministro del Turismo, Milva Ekonomi: “ Nel 2016 c’è stato un boom di turisti: 4,3 milioni, il 15% in più del 2015. Il settore è uno dei più importanti con un giro d’affari di 1,5 milioni di euro, il 7% del Pil nazionale”. Le città di mare importanti sono Durazzo e Valona, rispettivamente anche città portuali.

Infine vi consigliamo di provare la bellissima spiaggia di Saranda, dall’acqua cristallina, posizionata davanti all’isola di Corfù. Cogliete l’occasione di visitarla  con MSC Poesia, che da quest’anno ha deciso di introdurre questa meta nel proprio itinerario del Mediterraneo Occidentale.

Alla scoperta di Bari

Alla scoperta di Bari

Oggi parliamo di uno dei porti maggiormente frequentati nel Sud-Est italiano, ovvero quello di Bari. Nel 2016 ha registrato un flusso di circa 401.000 croceristi. Dato in cresciuta del 20% rispetto al 2007. Ciò è dovuto, in parte, ai grandi brand di crociere (vedi MSC & Costa Crociere) che hanno deciso di farne, di questo porto, una tappa definitiva. Inoltre, allo stesso  tempo, il ruolo della città di Bari è stato particolarmente rilevante ai fini turistici. Capoluogo della splendida Puglia, offre tante opportunità come una rilassante passeggiata per le strade di Bari Vecchia, quartiere storico caratterizzato da uno stile medievale con vicoli e stradine che si intersecano tra di loro. Proseguendo si giunge nella meravigliosa Basilica di San Nicola, esempio significativo dell’architettura del romanico pugliese e costruita in onore del santo patrono della città.  Tra le altre attrazioni turistiche, particolarmente interessanti, vi è il mercato del pesce, vivace e popolare mercato. Conosciuto localmente come “nderr alla lanze”, qui è possibile assistere alla caratteristica battitura del polpo, oltreché acquistare direttamente del pesce fresco. Tutta questa cultura potrebbe farci venire un po’ di fame, per questo motivo consigliamo di  fare una tappa al panificio Fiore, un forno – museo in un’antica chiesa sconsacrata, ricca di capitelli ed architravi che testimoniamo gli oltre 100 anni del luogo. Proseguendo il nostro tour, non possiamo non fermarci al Teatro PETRUZZELLI, maggior teatro della città ed il quarto più grande d’Italia.

Oltre alla città barese, consigliamo vivamente un giro nei dintorni per ammirare alcuni luoghi patrimonio dell’Unesco. Tra questi evidenziamo: Alberobello, i Sassi di Matera, Castel del monte, le grotte di Castellana & Polignano a mare. Tutte le mete precedentemente citate distano circa un ora di viaggio da Bari.

Ps. Vi lasciamo con la signora Nunzia di Bari Vecchia, che ci mostra come fare delle orecchiette doc. Buona visione. A lezione di orecchiette

Meno cinque al Varo – Msc Meraviglia

Meno cinque al Varo – Msc Meraviglia

Il countdown al tanto atteso evento è quasi giunto al termine, mancano solo 5 giorni al varo della MSC Meraviglia. Per allietare l’attesa vi sveliamo qualche ulteriore peculiarità riguardante la novità dell’anno, gli spettacoli targati Cirque du Soleil at Sea.

A partite dall’11 Giugno 2017, a bordo, saranno proposti due show differenti, Viaggio e Sonor, caratterizzati da ambientazioni ed atmosfere contrastanti. I concept e le trame saranno particolarmente travolgenti ed ispiranti. Entrambi gli spettacoli andranno in scena ogni giorno per sei notti, offrendo la possibilità ai clienti di partecipare ad ambo gli show.

Lo show VIAGGIO, racconta di un eccentrico pittore che riceve la chiamata della misteriosa “Musa senza volto”, che lo trasporterà nelle sue fantasie più profonde per ispirarlo nella realizzazione del suo capolavoro artistico. Uno spettacolo ricco di colori spumeggianti ed elettrizzanti, che rendono l’opera teatrale un masterpiece. Gli spettatori potranno assistere alla prima opera teatrale futuristica presente attualmente sul mercato.

Invece lo spettacolo SONOR, avente come protagonista il suono, trasporterà gli ospiti in un’avventura acustica, dove i ballerini ed acrobati del Cirque du Soleil si muoveranno a ritmo pulsante di musica. Evocando sensazioni uniche nel loro genere. Resterete a bocca aperta.

 

 

Potrebbe interessarti anche:
Msc Meraviglia delle Meraviglie

MSC Meraviglia, meno di 100 giorni al varo e noi vi sveliamo tutto… o quasi!!

MSC Meraviglia: 5 buoni motivi per salire a bordo!

Msc Meraviglia delle Meraviglie

Msc Meraviglia delle Meraviglie

Mancano 10 giorni all’attesissimo debutto della regina delle Meraviglie, la MSC Meraviglia. La nave sarà varata a Le Havre e l’11 Giugno salperà da Genova per la sua prima crociera nel Mediterraneo.

Il nome lascia immaginare ad una nave ricca di novità ed orientata ad offrire un intrattenimento mai visto prima d’oro. Per questo motivo abbiamo deciso di accompagnarvi pian pianino alla scoperta di questo piccolo gioiello.

Iniziamo dal fatto che MSC Meraviglia sarà la prima nave da crociera ad avere un Entertainment Lounge, Carousel Lounge, realizzato ad hoc per ospitare le Cirque du Soleil ed un pubblico di 413 persone.

Il Cirque du Soleil at Seas si esibirà con i due spettacoli ogni notte per sei giorni a settimana. Ogni performance durerà 40 minuti. Si tratterà di un’esperienza a dir poco favolosa, tuttavia a pagamento.

Saranno due le opzioni di scelta per fruire dello spettacolo:
La Dinner&Show fruibile a 35 euro per ospite e la Cocktail & Show,  15 euro per ospite, che inizierà 30 minuti prima dello spettacolo e includerà uno special cocktail d’autore Mediterranean Dream alcolico e non alcolico. Non è prevista nessuna riduzione per i bambini, per cui si potrà però richiedere uno specifico menu bambini.

Potrebbe interessarti anche:

MSC Meraviglia: 5 buoni motivi per salire a bordo!

MSC Meraviglia, meno di 100 giorni al varo e noi vi sveliamo tutto… o quasi!!

Aspettando MSC Meraviglia…

 

 

A NOI VA…IL TANGOOO!

A NOI VA…IL TANGOOO!

La vera rivoluzione del Tango risiede nella danza, nella tipologia di canto, nel genere musicale, nell’espressione poetica, nello stile di vita: insomma, una vera e propria forma d’arte completa.

Nato a Buenos Aires a metà dell’800, il Tango è la manifestazione della città stessa e nel corso del tempo è diventato una moda, a tal punto da dare opportunità di lavoro a tantissimi ballerini in tutto il mondo. Oggi è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Ma se il viaggio a Buenos Aires dovesse risultarvi troppo dispendioso o troppo lontano, perché non provare a fare quattro salti a bordo di una nave nel Mediterraneo??

Tango-Argentino

 

Diverse sono le proposte delle compagnie di crociera che allietano i vostri 7 giorni di navigazione al ritmo di Tango e Milonga. Non sarà difficile scorgere sinuose ballerine vestite con abiti tipici e nacchere, simbolo di Eleganza e femminilità tra i locali della nave o sedute al bar a sorseggiare un cocktail.

Imparare a muovere i primi passi e ballare non è semplice, che voi siate principianti o ballerini provetti, ma a bordo di una nave da crociera tutto acquista più fascino ed eleganza. Ricordate che il tango è basato sull’improvvisazione, quindi non sentitevi in qualche modo “inadatti” o “fuori luogo”.

tangp

Noi vi suggeriamo una partenza a bordo di MSC Fantasia dal 2 al 5 novembre 2017, con partenza da Genova e tappe intermedie a Marsiglia e Barcellona.

MSC Fantasia, Santorini

Se siete allegri, curiosi, ed avete voglia di mettervi in gioco e unirvi a tantissimi nuovi amici questa crociera fa per voi!

Clicca qui per saperne di più

Potreste decidere di prendere delle lezioni e allora che la serata abbia inizio: dimenticate la classica rosa senza spine e dedicatevi alla lezione, ricordandovi che se scegliete questo tipo di crociera anche le lezioni di tango sono incluse, perché non provare quindi?

Chiudete gli occhi ed imparate ad ascoltare la musica, i primi passi verranno con più facilità.

Forti delle vostre conoscenze (vere o presunte), non resta che buttarvi giù in pista e andare in milonga.

Non avete scuse adesso, a bordo della nave verranno proposte lezioni  tutti i giorni, ad orari prestabiliti.

Il Tango non necessariamente è composto da tante figure ma è costruito nel momento stesso del ballo, attraverso l’improvvisazione e la comunicazione tra i ballerini, che si gestiscono lo spazio a disposizione.

Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione: l’uomo guida, la donna segue.

Tra gli stili di tango il più adatto al ballo si prende il nome di milonga. Ma come ci si muove in milonga?

L’andamento del ballo si svolge in senso antiorario, partendo dal bordo della pista.

In una milonga frequentata da molti ballerini, lo spazio in pista è solitamente ristretto e, poiché il tango è improvvisazione, non è facilmente prevedibile come la singole coppie interpreteranno il brano musicale che stanno ascoltando.

tango

La musica in milonga viene proposta dal musicalizador (il direttore musicale del tango), che propone brani chiamati “tendas”  che hanno una continuità per orchestra/direttore/periodo/tipologia dei brani, seguendo quella che viene definita in gergo, “colore della tanda“.

Le emozioni e i sentimenti sono alla base del momento Tango e come tali sono presenti in moltissime canzoni con le loro molteplici sfaccettature. Il Tango per il cantante, il ballerino, il musicista, può essere amore, sofferenza, rabbia, gelosia, abbandono; può essere gioia di vivere quando si è felici, malinconia quando si è tristi, ma è comunque un canale per trasmettere ciò che abbiamo dentro, cose intime spesso impossibili da comunicare in altri modi. In questo il Tango può veramente aiutarci fungendo da “terapia” per la coppia, ma anche per il nostro io. È forse questa una delle armi che ha permesso le diffusione mondiale del Tango.

Nel Tango non si può parlare, ma questo non vuol dire che non si può comunicare. Il suo è un tipo di comunicazione corporeo e diretto, che lo rende molto più sincero e attendibile rispetto alle parole. Il Tango è un linguaggio con cui esprimersi.

A questo proposito vorrei citare una Lettera aperta alla gente del Tango scritta da Tete Rusconi, uno dei grandi vecchi milongheri molto conosciuto a Buenos Aires e in tutto il mondo per la sua opera di insegnamento e diffusione del Tango.

“L´11 dicembre 1998 si festeggia, qui a Buenos Aires, il Giorno Nazionale del Tango: in questo giorno chi vi parla si rivolge con il più grande affetto e rispetto a tutti coloro che su questa terra hanno imparato, in un modo o in un altro, ad amare il tango tanto quanto noi lo amiamo. Io, Tete, vorrei che voi poteste ballare il tango nel modo migliore, per trovare soddisfazione in una musica che è così piena di passione. Il tango è un sentimento: non è difficile imparare a ballare, ma allo stesso tempo non è facile. Però non si ballano figure o passi, si balla la musica. Non conosco ballerino o posto al mondo che abbia ballato senza musica. Non si può restare nell´equivoco così a lungo: in questo modo non imparerete mai a ballare. Siete voi a scegliere i maestri e i professori da invitare. Provate a vedere il tango da un altro punto di vista: provo a spiegarmi. Il tango è e sarà sempre musica, imparare a camminarla, ad ascoltarla, a sentirla, fino a che si trasformi in qualcosa di proprio, da cui non ci si può più staccare. Da questo momento ogni persona, ogni ballerino prenderà il suo stile, uomini e donne. Basta quindi con gli imbrogli; non comprate modi ripetuti, comprate il tango. Perché non andate di più nelle milonghe di Buenos Aires? Perché lì la gente milonguera veramente balla: sono loro che hanno insegnato a ballare alla generazione attuale. Adesso la strada che si è intrapresa sembra essere un´altra, che fa apparire un tango diverso, un tango cammuffato. Per il bene del tango e per il bene di tutti, con il cuore in mano vi dico, signori, ballate la musica. Perché la musica è il tango!”